Gli Ufo sono un fenomeno moderno: falso!!!


"Gli UFO sono un fenomeno moderno......" Nel corso degli anni moltissimi scienziati dei più diversi settori della scienza, si sono pronunciati sul fenomeno UFO. Le spiegazioni addotte non hanno sempre convinto.

Spesso il fenomeno UFO è stato ricondotto a manifestazione di carattere naturale, atmosferico o astronomico. Quando i racconti o i filmati non potevano essere spiegati in tal modo, la tendenza era quella metter in dubbio l’autenticità delle prove (quando c’erano) o di screditare i testimoni insinuando che poteva trattarsi di semplici suggestioni legate ai nostri tempi.

Affermavano che, se in passato si vedevano fenomeni del genere, questi venivano interpretati dalle persone come manifestazioni divine, mentre oggi ai nostri tempi pensiamo subito agli UFO e agli alieni.

Sostenevano (ed alcuni sostengono ancora) infatti, che nell’era tecnologica in cui viviamo, in cui se alziamo lo sguardo al cielo vediamo aerei che viaggiano sopra alle nostre teste, droni radiocomandati, satelliti e stazioni spaziali in orbita attorno alla Terra, era in cui la televisione ed il cinema propongono continuamente film di fantascienza, lasciarsi suggestionare e dunque interpretare in modo errato taluni fenomeni fisici o naturali, pensando che si tratti di UFO o creature aliene, è facile.


Questi scienziati hanno spesso basato le loro affermazioni sulle conoscenze scientifiche dell’epoca, sostenendo che se un racconto parlava di oggetti che sparivano alla vista o che viaggiavano a velocità incredibili, erano certamente un falso o un fatto mal interpretato perché quelle cose erano impossibili. 

Ho già evidenziato in altri articoli, come quest’ultime spiegazioni siano del tutto errate alla luce del fatto che invisibilità ottica e teletrasporto e altri concetti che si ritenevano fino a poco tempo fa solo fantascienza se non addirittura antiscientifici, non lo siano affatto dal momento che oggi sono una realtà anche tecnologica  a nostra disposizione.

In merito non mi stancherò mai di evidenziare che, se una cosa è scientificamente possibile, significa che lo è sempre stata e non lo diventa solo dal momento in cui ne veniamo a conoscenza o lo rendiamo tecnologia applicata.


Ma tornando alle spiegazioni che riconducevano il fenomeno UFO a facili suggestioni legati ai nostri tempi, vorrei con questo post evidenziare che, ancora una volta, anche questo tipo di affermazioni lasciano il tempo che trovano, trattandosi più verosimilmente di tentativi di sminuire o screditare il fenomeno UFO nel suo complesso o addirittura di un tentativo di proteggere le proprie posizioni di lavoro e di potere.


Ora, tralasciando tutto il discorso legato alle evidenze presenti nell’archeologia e nei testi antichi sia religiosi in cui si parla di esseri venuti dalle stelle, di navi e carri volanti, storie che sono state sempre ricondotte (da autorità politiche scientifiche e a volte anche religiose) a miti e leggende o a cui è stato dato un significato mistico o divino, vanno evidenziati alcuni aspetti e dati oggettivi a riguardo che possono dimostrare facilmente che il fenomeno è reale e che questo tipo di spiegazioni sono del tutto inattendibili.


Voglio qui di seguito citare un avvistamento di massa, che si è svolto in un’epoca sufficientemente vicino a noi da poter essere documentato da giornali ancora reperibili e dunque non solo da un’unica fonte la cui interpretazione è ad appannaggio solo di pochi (vedi i testi sacri delle religioni), ma al contempo sufficientemente lontano dalle “contaminazioni” tecnologiche della nostra epoca.

I fatti si svolgono nel 1896 quando il cinema, o meglio l’invenzione del cinematografo intesa come la capacità tecnologica di proiettare immagini in movimento, era avvenuta solo 5 anni prima e si limitava ancora a semplici e brevi rappresentazioni di vita comune, la televisione sarà inventata ben 34 anni più tardi solo nel 1931 e diverrà un elettrodomestico comune solo nei successivi 40 anni. Solo 1 anno dopo si alzerà in volo il primo dirigibile Zeppelin (1897),  e solo 7 anni dopo (1903) ci sarà il primo volo dei fratelli Wright.

Dunque escludendo, viste le testimonianze dell’epoca, fenomeni atmosferici astronomici o qualunque altro fenomeno naturale, parlare in qui di suggestioni legate alla tecnologia conosciuta appare quantomeno impossibile.

L’articolo del giornale in cui si parla dell’avvistamento di massa avvenuto ad Oakland, è quello apparso il 23 novembre del 1896 sul The Call (vedi foto qui sotto)


e che è stato poi ripreso 64 anni più tardi anche dalla DOMENICA DEL CORRIERE nel numero in vendita il 24 gennaio del 1960.

Lascio a ciascuno l’opportunità di leggere i dettagli dell’avvistamento e tutti i commenti dell’epoca di quest’ultimo articolo direttamente dall’immagine allegata all'inizio dell'articolo, ritenendo che questo sia ampiamente sufficiente a dissipare ogni dubbio riguardante l’attendibilità delle affermazioni di quanti ritengono il fenomeno inesistente o solo frutto di suggestioni moderne.


Ci sono molte altre copertine interessanti del Corriere della Domenica che riprende altri articoli relativi ai racconti di avvistamenti ufo in epoca più recente, ma comuqnue in periodi in cui la tecnologia di cui oggi disponiamo e le conoscenze astronomiche e scientifiche che abbiamo oggi, ancora non era note. Anche in questi articoli che spesso raccontano casi divenuti trai i più noti in materia ufologica, si possono trovare innumerevoli annotazioni e particolari interessanti che possono far capire come i racconti contenessero certamente un fondo di verità. Qui di seguito alcuni esempi










Le evidenze sono reali e sono in ogni luogo, nella storia, nell’arte, nell’architettura, nell’archeologia, nei testi sacri, nei testi antichi delle più diverse e disparate culture del pianeta appartenenti ad epoche diverse. Se si accetta di vedere e leggere tutto senza addurre simbolismi, senza preconcetti e senza alcun dogma, contrariamente a come invece ci viene insegnato fin da piccoli,  e si capisce che spesso le affermazioni di scienziati politici e scettici in genere che negano l’esistenza del fenomeno UFO, nascondono finalità molto più terrene di mantenimento di potere, leadership culturale e politica, o addirittura interessi economici per il mantenimento dello status quo, si riuscirà facilmente a vedere le cose da un’altra prospettiva.


Autore Testo: Stefano Nasetti

LOGO ultimo.jpeg

NEWSLETTER:

© Copyright 2019 Blog non a scopo di lucro LA VERA INFORMAZIONE. Tutti i diritti riservati

logo WHITE.png
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco RSS Icon